Miele per affrontare l’inverno

Miele per affrontare l’inverno

Il miele, “antico rimedio della nonna” come trattamento curativo contro i raffreddamenti stagionali.

Grazie ai numerosi studi condotti è oggi riconosciuto come efficace metodo naturale in grado di contrastare i batteri patogeni responsabili dell’infiammazione. il miele è così un dolce metodo preventivo contro tosse e raffreddore molto adatto anche ai bambini.

Contro la tosse un cucchiaio di miele più volte durante la giornata e un cucchiaino la sera prima di coricarsi è un buon alleato.

Il miele può essere usato per arricchire le pietanze o dolcificare le bevande che non dovranno essere mai troppo calde per preservare i delicati componenti del miele, sensibili al calore e alla luce diretta.

Il miele è riconosciuto da secoli come uno dei migliori alleati della stagione fredda, con  preziose proprietà curative è un eccellente antinfiammatorio per gola e faringe con effetti sedativi e calmanti.

Ricerche scientifiche condotte dall’Università di Sydney hanno dimostrato l’elevata capacità del miele di eliminare i batteri patogeni; è ricco di minerali, vitamine, sostanze proteiche e antiossidanti svolge azione antibatterica, promuove direttamente la guarigione stimolando le cellule del nostro sistema immunitario.

Ogni tipo di miele è efficace per contrastare i malanni da raffreddamento poiché svolge attività antibatterica grazie alla presenza di enzimi e a molecole di zuccheri che legandosi all’acqua impediscono lo sviluppo dei batteri eliminandoli e velocizzando il processo di guarigione delle infiammazioni. Esistono svariati tipi di mieli nei quali possiamo ritrovare caratteristiche specifiche per ogni nettare.

Non solo miele ma anche polline e propoli sono prodotti dell’alveare efficaci per combattere e prevenire i malanni causati dalla stagione fredda. Polline e proponi uniti assunti in combinazione col miele aumenteranno l’efficacia dei suoi componenti.

Beekeper manager, Tecnico apistico, Consulente di Apiterapia

Giulia Ruggeri

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

12 − sei =