I PRODOTTI dell’alveare

I prodotti dell’alveare sono tutti i prodotti delle api ovvero ciò che le api producono col loro prezioso lavoro.  Sono alimenti 100% naturali ricchi di nutrienti e di proprietà benefiche. inoltre sono buonissimi! I principali prodotti dell’alveare sono: il miele, monoflora e millefiori; il polline di fiori, la propoli e la pappa reale.

IL MIELE

MIELE di MELATA

Cosa è? 

La melata non ha nulla a che fare con le mele! La melata è una sostanza zuccherinache deriva da piccoli insetti (come afidi, cocciniglie…) i quali suggono linfa vegetale di alcuni alberi come abete rosso, quercia e tiglio scartandone gli eccessi di acqua e zuccheri. La melata dunque è una sostanza molto ricca di elementi come sali minerali e zuccheri ed è quindi un’ottimafonte di nutrimento per le api, che ne vanno ghiotte,in particolare nei periodi di fine estate dove scarseggiano le fioriture o in zone con più siccità e quindi con scarsità nettarifere.

 Le CARATTERISTICHE del miele di melata

Le api in collaborazione con questi insetti raccolgono questa preziosa sostanza zuccherina e, una volta in alveare la trasformano in miele. Nasce così il miele di melata (o miele di bosco) e presenta alcune caratteristiche che lo differenziano dai mieli di nettare. Il miele di melata è molto meno dolce rispetto ad altri mieli poiché contiene una minor quantità di zuccheri, il chè lo rende particolarmente indicato per coloro che seguono una dieta dimagrante o a basso contenuto glicemico. Il profumo è persistente con sentore di terra e note di caramello; al gusto è intenso, di caramello con note di frutta cotta è un finale leggermente amarognolo. Il miele di melata ha una consistenza liquida, vischiosa e filante ma può cristallizzare. Il colore è ambrato scuro tendente al nero, segno distintivo della sua ricchezza di antiossidantiin particolare di polifenoli che contrastano i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare.

Le PROPRIETÀ del miele di Melata*

Il miele di melata svolge una forte azione antisettica e antibatterica particolarmente consigliato per alleviare raffreddori, mal di gola, tosse e tutto l’apparato respiratorio. Il miele di melata è ricco di proprietà benefiche che lo rendono un alimento molto prezioso per la nostra alimentazione! E’ il più ricco di sali minerali e oligoelementi come ferro, calcio, magnesio, manganese, sodio, potassio, rame, cromo; contiene numerosi amminoacidi essenziali e vitamine. Diviene quindi una eccellente fonte di energiaper gli sportivi da utilizzare per integrare sali minerali e oligominerali; il miele di melata inoltre rafforza memoria e concentrazione divenendo un grande alleato dei ragazzi che studiano o per supportarci in periodi di particolare stress. Per la presenza di numerosi batteri probiotici, il miele di melata apporta benefici anche per il nostro intestino. *(attenzione! Non è da intendersi come sostituto di una adeguata terapia! Il miele è un valido alleato da abbinare ad uno stile di vita sano).

CONSIGLI di utilizzo 

Come per tutti i mieli è bene utilizzare un miele naturale e non riscaldato così da avere integre tutte le sue proprietà naturali. Per dolcificare bevande come tè, caffè e latte; donerà un velo di dolcezza senza alterare il gusto originario della bevanda. In cucina è ottimo per glassare la carne, da aggiungere a vinagrette per le insalate e ottimo dolcificante per torte!

 

 

 

 

MIELE di FIORI o MILLEFIORI

Il miele millefiori o miele di fiori ha una grande ricchezza aromatica, una tavolozza di tonalità e gradazioni straordinarie che possono regalare sensazioni ogni volta nuove e inattese. È un miele molto prezioso perchè unisce in sè le proprietà di svariante piante ed è unico a livello di profumo e di sapore; deriva dal nettare di più tipi di fiori ed è un prodotto unico nel suo genere. Non c’è mai un millefiori identico a un altro; infatti il miele di fiori prende caratteristiche peculiari di aromi, colori, profumi e proprietà in base alla zona geografica, alla stagione di raccolta e alla varietà di fiori visitati dalle api. La varietà dei nettari presenti nel miele di fiori è il risultato del lavoro delle api che, in aree naturali, sono libere di volare per raccogliere nettare e polline dove preferiscono, combinando le varie fioriture di stagione. Il millefiori diviene così una dolce fotografia del luogo da cui proviene; è l’espressione di odori, colori e sapori di un territorio. Il momento della raccolta influisce notevolmente sulle caratteristiche di questo miele: le piante da cui le api attingono il nettare subiscono continue evoluzioni di mese in mese e possono quindi aggiungere sfumature di gusto particolari in periodi diversi. La caratteristica comune a tutti i mieli di fiori è comunque il variegato mix di piante che lo compongono e che lo rendono uno dei mieli più amati e utilizzati grazie alla sua ampiezza di aromi e profumi che possono stupire ogni volta che lo si degusta. Si possono identificare due grandi tipologie di miele millefiori legati principalmente alla stagionalità: il miele di fiori di primavera di colore da giallo chiaro ad avorio quando cristallizza con aroma più delicato e dolce; e il miele di fiori d’estate di colore da ambrato ad ambra opaco quando cristallizza con aroma intenso e deciso.

 

 

Il miele di millefiori cristallizza naturalmente già dopo alcuni mesi dalla sua estrazione dal favo e può presentarsi con cristalli più o meno fini in base ai nettari presenti. Il miele millefiori è più ricco di sostanze nutritive rispetto alle varietà monoflorali per la presenza di pollini e di nettari di svariate specie vegetali differenti tra loro che lo rendono un vero e proprio concentrato di nutrienti.

Le PROPRIETA’ del miele di fiori

Ricco di nutrienti il miele di fiori grazie al suo potere antibatterico naturale è un super alleato per combattere mali di stagione e stati influenzali, prezioso per placare la tosse, mal di gola e infiammazioni polmonari. È un miele ottimo per i bambini e i ragazzi in fase di crescita infatti grazie all’apporto di nutrienti è in grado di migliorare le funzioni cognitive. Ideale il suo potere nutrizionale per le donne in gravidanza, così come ne trovano beneficio persone anziane e convalescenti in quanto rinforza ed incrementa le energie fisiche e favorisce lo sviluppo delle ossa. Il miele millefiori è molto apprezzato per la depurazione del fegato, stimola l’intestino e mantiene in salute la flora batterica intestinale, può eliminare gli stati di costipazione, bilanciare i livelli batterici e migliorare l’efficienza generale dell’assorbimento dei nutrienti oltre a migliorare circolazione e microcircolo in particolare i millefiori scuri (miele di fiori d’estate) ricchi di antiossidanti. *(attenzione! Non è da intendersi come sostituto di una adeguata terapia! Il miele è un valido alleato da abbinare ad uno stile di vita sano).

CONSIGLI di utilizzo

Come tutti i mieli è bene consumare un miele grezzo e non riscaldato così da avere integre tutte le sue caratteristiche e proprietà naturali. Il miele di fiori è un eccellente dolcificante naturale e può essere utilizzato in svariate ricette di cucina ma per mantenere inalterate le proprietà benefiche è consigliato utilizzarlo a freddo o a temperature non superiore di 35°C. Un cucchiaino di millefiori è ideale nel caffè o nel latte, sulle fette biscottate, ma anche nello yogurt naturale per una colazione sana ed energica. Si può usare per arricchire il gelato, nelle macedonie di frutta fresca e centrifugati. Divino abbinato con i formaggi freschi e semistagionati; immancabile per condire le insalate in una vinagrette realizzata con un cucchiaino di miele millefiori, sale rosa e olio extravergine d’oliva.

 

 

MIELE di CASTAGNO

Origine botanica: Castanea sativa. Il castagno è un albero molto longevo con altezza che varia dai 10 ai 30 metri; i suoi fiori sbocciano tra giugno e luglio e sono visitati dalle api sia per il nettare che per l’alta presenza di polline di colore giallo vivo.

Le CARATTERISTICHE del miele di castagno

Dai fiori del castagno le api ricavano un miele speciale! Il miele di castagno ha un profumo penetrante, aromatico e legnoso di sottobosco con un gusto intenso e deciso con retrogusto amarognolo. E’ di colore ambrato scuro intenso con riflessi rossastri tendente al nero.La consistenza del miele di castagno è naturalmente liquida ma può anche cristallizzare in  modo lento ed uniforme.,

Le PROPRIETA’ del miele di Castagno

Il miele di castagno è un eccellente antiossidante poiché ricco di polifenoli e flavonoidi utile a combattere i radicali liberi dell’organismo (più un miele è scuro maggiore sarà la sua azione antiossidante). E’ un miele ricco di sali minerali come ferro, calcio, sodio, potassio e magnesio e per le sue virtù antispasmodiche è indicato per lenire i dolori mestruali. Come altri tipi di miele, anche il miele di castagno è un potente antiinfiammatorio e antibatterico utilizzato in caso di tosse, mal di gola e infezioni respiratorie. *(attenzione! Non è da intendersi come sostituto di una adeguata terapia! Il miele è un valido alleato da abbinare ad uno stile di vita sano).

 

 

 

 

CONSIGLI di utilizzo

Come per tutti i mieli è bene utilizzare un miele naturale e non riscaldato così da avere integre tutte le sue proprietà naturali. Utilizzato in cucina per addolcire il caffè e infusi di frutti rossi ai quali donerà un piacevole velo aromatico. Nella preparazione di biscotti di pasta frolla e in abbinamento a formaggio freschi come ricotta.

 

MIELE DI GIRASOLE

Origine botanica: Heliantus annuus. Il girasole è una pianta erbacea annuale il cui fusto eretto può raggiungere i tre metri di altezza. I fiori del girasole sono detti flosculi e sono riuniti in gran numeri (anche oltre mille) in capolini molto grandi dette calatidi che possono raggiungere i trenta centimetri di diametro. La calatide durante la fioritura che va da luglio a ottobre, tende a mantenersi perpendicolare a raggi del sole con movimenti di rotazione. Il girasole è ricco sia di nettare, che si trova sul fondo dei fiore e risulta di facile raccolta per le api, sia di polline di colore giallo vivo-arancione.

Le CARATTERISTICHE  del miele di Girasole

Il miele di girasole ha un profumo leggero, di cera, polline, erba tagliata con note di frutto della passione e ananas.

Il gusto è dolce, leggermente erbaceo con sensazione rinfrescante e spiccate note fruttate con sentori di albicocca matura. Il miele di girasole si caratterizza per il suo colore dorato, giallo vivo e intenso. La consistenza è fondente, con cristallizzazione rapida e tende a formare cristalli compatti di medie dimensioni.

Le PROPRIETA’ del miele di Girasole*

Studi clinici hanno dimostrato che la proprietà benefica più nota del miele di girasole è quella di indurre un abbassamento dei livelli di colesterolo*. Il miele di girasole è ricco di minerali come calcio e magnesio è un miele ideale come ricostituente e combattere la stanchezza fisica e mentale. Come altri tipi di mieli, anche il miele di girasole svolge proprietà antibatteriche contro i malanni di stagione, tosse, raffreddore, mal di gola ed è un vero e proprio prodotto febbrifugo, riducendo il malessere abbassando la temperatura corporea. *(attenzione! Non è da intendersi come sostituto di una adeguata terapia! Il miele è un valido alleato da abbinare ad uno stile di vita sano).

CONSIGLI di utilizzo

Come per tutti i mieli è bene utilizzare un miele naturale e non riscaldato così da avere integre tutte le sue proprietà naturali. Ideale per la colazione, da spalmare su una fetta di pane o per addolcire tisane e infusi di frutta. Ideale nella preparazione di biscotti e paste frolle. Abbinamento con formaggi come ricotta vaccina o mista.

 

MIELE DI ACACIA

Specie botanica: Robinia pseudoacacia è una pianta arborea che può raggiungere i 30 metri di altezza, caratterizzata da fiori bianco crema sistemati a grappolo penduli che in piena fioritura emanano un intenso profumo dolce. I fiori dell’acacia sbocciano a maggio e sono un’importantissima fonte di nettare per le api; il nettare si trova sul fondo del fiore e risulta molto facile da raggiungere così da rende il lavoro delle api più semplice. I fiori dell’acacia rappresentano la prima grande fioritura che apre ufficialmente la stagione apistica del miele monoflora anche se, ultimi anni la produzione di miele di acacia è messa a dura prova dalle condizioni climatiche caratterizzate da primavere fredde e piovose che rovinando i fiori rende impossibile alle api la raccolta di polline e nettare.

Le CARATTERISTICHE del miele di Acacia

Il miele di acacia è uno dei mieli più conosciuti ed apprezzati. Ha un colore giallo chiaro con sfumature più o meno intense. Il suo profumo è tenue, di fiori e al gusto è delicato con retrogusto confettato e note vanigliate. Il miele di acacia ha una consistenza naturalmente liquida per la presenza maggiore di fruttosio rispetto al glucosio, ma può anche creare leggere velature.

 Le PROPRIETÀ del miele di Acacia*

Il miele di acacia ha proprietà utili a contrastare l’acidità di stomaco e per favorire l’equilibrio intestinale inoltre ha effetti disintossicanti per il fegato. È un’ottima fonte di vitamine e sali minerali, ricostituente e integratore energetico per atleti e non. Come altri miele anche il miele di acacia è un potente antibattericoed è un valido alleato per lenire tosse e mal di gola. *(attenzione! Non è da intendersi come sostituto di una adeguata terapia! Il miele è un valido alleato da abbinare ad uno stile di vita sano).

 

 

CONSIGLI di utilizzo

Come per tutti i mieli è bene utilizzare un miele naturale e non riscaldato così da avere integre tutte le sue proprietà naturali. Grazie al suo gusto neutro viene impiegato principalmente come dolcificanteper caffè e latte, sul gelato e nella preparazione di vinagrette per le insalate. Abbinato a formaggio stagionati come Parmigiano Reggiano.

 

 

MIELE DI CILIEGIO

Origine botanica: Prunis avium, è una delle prime piante a fiorire all’inizio della primavera. È una pianta incantevole, dal portamento regale con importanti fioriture e corposi frutti rossi molto graditi. I fiori del ciliegio sono riuniti in mazzi di due-sei con il calice rossastro e i petali bianchi ed odorosi; sono ricchi polline di colore giallo marroncino e di nettare per produrre un miele tanto delicato quanto difficile da ottenere data la sua precoce fioritura.

Le CARATTERISTICHE del miele di Ciliegio

Il suo colore va da giallo paglierino ad ambra con riflessi scuri; cristallizza lentamente formando cristalli fini e una consistenza pastosa.

 

 

La cristallizzazione ne modifica anche il colore infatti, dai toni accesi del miele allo stato liquido, la cristallizzazione tenderà a modificarne il colore che raggiungerà fino tonalità giallo-grigiastra. Il miele di ciliegio ha un profumo delicato con sentori di fiore di ciliegio e il suo gusto, mediamente dolce, ricorda i noccioli di ciliegio con note fresche e retrogusto di mandorla amara.

Le PROPRIETA’ del miele di Ciliegio*

Così come altri mieli, anche il miele di ciliegio svolge attività antibatterica del tratto respiratorio aiutando a ridurre mal di gola, tosse e a rafforzare il nostro sistema immunitario. È ricco di vitamine e minerali ed è un ottimo ricostituente con funzione antiossidante contro i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare. Caratteristica importante del miele di ciliegio è la sua proprietà diuretica che aiuta i reni ad eliminare le scorie dell’organismo. *(attenzione! Non è da intendersi come sostituto di una adeguata terapia! Il miele è un valido alleato da abbinare ad uno stile di vita sano).

CONSIGLI di utilizzo

Come tutti i mieli è bene consumare un miele grezzo e non riscaldato così da avere integre tutte le sue caratteristiche e proprietà naturali.

In cucina è ideale da consumare al naturale o per addolcire tè e tisane; delizioso nel latte e con lo yogurt bianco.

 

MIELE DI TIGLIO

Origine botanica: Tilia. Il tiglio è un albero longevo e imponente che può raggiungere i 40 metri di altezza; ha fiori bianco-gialli con profumo intenso e gradevole.

Le CARATTERISTICHE del miele di Tiglio

Il miele di tiglio ha un profumo intenso e fresco; ha un gusto dolce, persistente ed aromatico con sentori balsamici di menta ed erbe. Il colore va da giallo chiaro ad ambrato fino a raggiungere tonalità beige e avorio una volta cristallizzato. Il miele di tiglio cristallizza naturalmente con cristalli compatti e consistenza pastosa.

 Le PROPRIETÀ del miele di Tiglio

Il miele di tiglio ha proprietà straordinarie così come la pianta da cui le api raccolgono il nettare. Svolge proprietà antipiretiche e antispasmodiche e risulta particolrmente adatto per persone che soffrono di insonnia, migliorando il riposo e come calmante del sistema nervoso e lenitivo per contrastare gli stati ansiosi. Come gli alti tipi di mieli anche il miele di tiglio svolge azione antiinfiammatoria antibatterica per gola e faringe; è un eccellente antiossidante e per la presenza di potassio, magnesio, vitamina A, B e K aiuta chi soffre di problemi digestivi e circolatori. *(attenzione! Non è da intendersi come sostituto di una adeguata terapia! Il miele è un valido alleato da abbinare ad uno stile di vita sano).

 

CONSIGLI di utilizzo

Come per tutti i mieli è bene utilizzare un miele naturale e non riscaldato così da avere integre tutte le sue proprietà naturali. In cucina è ottimo al naturale prima di coricarsi o abbinato a tisane riposanti e rilassanti.

 

 

 

MIELE DI TARASSACO

Origine botanica: Taraxacum officinalis. Il tarassaco è una pianta erbacea perenne i cui fiori gialli sbocciano all’inizio del periodo primaverile rappresentando per le api, una delle prime e importanti fonti di nettare e polline di colore arancione vivace.Per la sua fioritura precoce diviene particolarmente difficile la produzione di miele di tarassaco mono-floreale.

Le CARATTERISTICHE del miele di Tarassaco

Il miele di tarassaco ha un colore giallo vivo con sfumature beige. Il suo profumo è pungente e penetrante con un gusto balsamico, di fieno con note di camomilla infusa.

 

 

 

Presenta una dolcezza di media entità. Il miele di tarassaco si caratterizza per la presenza di cristalli fini e compatti che si formano rapidamente già subito dopo l’estrazione.

 Le PROPRIETÀ del miele di Tarassaco*

Le proprietà principali del miele di tarassaco sono diuretiche, drenanti e depurative per il corpo ed in particolare per la depurazione dei reni.Per le sue caratteristiche è spesso viene inserito in diete purificanti e utilizzato in trattamenti mirati ad eliminare le tossine dall’organismo. Come altri mieli svolge azione lenitiva e antibatterica per tosse e mal di gola. *(attenzione! Non è da intendersi come sostituto di una adeguata terapia! Il miele è un valido alleato da abbinare ad uno stile di vita sano).

CONSIGLI di utilizzo

Come per tutti i mieli è bene utilizzare un miele naturale e non riscaldato così da avere integre tutte le sue proprietà naturali.

In cucina è ottimo per dolcificare tisane depurative.

POLLINE di fiori

Il polline viene raccolto dalle api ogni volta che esse visitano un fiore. È una polvere finissima e appiccicosa formata da microgranuli che rimane intrappolata sul corpo dell’ape bottinatrice quando questa si posa sulla corolla di un fiore. L’ape poi si “ripulisce” dal polline, lo impasta creando delle sferette dette curbiculette che sistema nelle apposite “cestelle”, simili a piccole borse, situate sulle zampette posteriori sino a trasportarle nell’alveare. Il polline cos’ raccolto servirà come nutrimento proteico per la colonia.

Le CARATTERISTICHE del Polline

Il polline si presenta sotto forma di piccole sfere dette “curbiculette” molte spesso essiccate. Il colore è variabile, dal beige al giallo, marrone e nero; il profumo è dolce e persistente con sentori di fieno e fiori. Il gusto è intenso, zuccherino, di verde con una nota finale leggermente acidula ma gradevole.

Le PROPRIETA’ del Polline*

Il polline è un alimento vivo e funge da ricostituente, tonico e stimolante dell’organismo garantendo benessere ed euforia; è una sostanza naturale ricchissima di elementi in dispensabili al nostro organismo.  Al suo interno troviamo una grande quantità di proteine, circa il 20% e principalmente sotto forma di aminoacidi (21 dei 23 aminoacidi noti) tra cui molti aminoacidi essenziali; sali minerali quali potassio, silicio, ferro, magnesio, calcio, manganese, fosforo; vitamine del gruppo B (B1,B2, B3, B4, B5, B6, B7, B8, B9, B9, B12), vitamine A, C, D, E, K, PP; enzimi; zuccheri circa il 15% in prevalenza fruttosio e glucosio; lipidi quali acidi grassi essenziali di cui  il 3-4% omega 6 (acido linoleico), il 70% omega 3 (acido alfa-linoleico) e 16-17% monoinsaturi e saturi. Il polline vanta proprietà antimicrobica grazie al suo contenuti di componenti fenolici, in particolare verso batteri Gram + (Staphylococcus aureus) e Gram – (Escherichia colie Pseudomonas aeruginosa) ma anche su funghi e lieviti. Il polline ha anche proprietà antinfiammatorie e antiossidanti che insieme a flavonoidi e licopene viene impiegato per il trattamento di disturbi prostatici e urinari riducendo le infiammazioni.

Per il suo contenuto di flavonoidi e rutina e vitamine B, il polline contribuisce a migliorare la fragilità capillare e rinforzando le pareti vasali. Unito al miele è un integratore ideale per gli sportivi ad alto rendimento migliorando prestazioni, resistenza e concentrazione *(attenzione! Non è da intendersi come sostituto di una adeguata terapia! Il polline è un valido alleato da abbinare ad uno stile di vita sano. se di hanno dei dubbi consultare il medico o l’apiterapeuta).

CONSIGLI di utilizzo

Si consiglia di mangiare il polline al mattino, durante la colazione; si può disciogliere in una bevanda come succo di frutta o acqua e limone oppure nello yogurt insieme a miele e cereali. Le dosi vanno da 10g a 30g al giorno in base alle esigenze.

Attenzione! Non consumate polline se siete allergici ai pollini o se sospettate di esserlo.

La Cera d’api

 

La cera d’api è una sostanza organica prodotta dall’Apis mellifera allo scopo di costruire i favi per immagazzinare miele, propoli, polline e larve. La cera viene secreta dalle api operaie di età compresa tra il 12° e il 19° giorno di vita, dette “api ceraiole”. Esse sono dotate di quattro coppie di ghiandole ceripare poste sull’addome che producono cera sotto forma liquida in minuscole goccioline del peso di meno di 1 mg che a contatto con l’aria solidificano in scaglie. Queste scaglie di cera, mescolate con enzimi, polline e propoli che ne determinano le tonalità di colore, verranno poi modellate dalle api attraverso le mandibole per la costruzione del favo. La cera prodotta in modo magistrale dalle api ceraiole verrà poi raccolta attraverso il lavoro dell’apicoltore durante il processo di estrazione del miele.

Le CARATTERISTICHE della Cera d’api

La cera d’api si presenta compatta, solida a temperatura ambiente. Venendo a contatto con polline, propoli e miele, la cera assume tonalità di colore molto calde, che vanno dal bruno scuro all’ambra, dal giallo chiaro, all’arancione intenso. L’odore della cera è molto aromatico, spiccano note di miele e propoli con un gusto leggermente balsamico.

Le PROPRIETA’ della Cera d’api

La cera d’api è un prodotto completamente naturale e la sua composizione chimica è variabile in base al luogo di produzione; in generale è composta da: 70-80% di esteri di acidi cerosi, principalmente monoesteri dell’acido palmitico (saturi) e dell’acido oleico (insaturi); 0-20% idrocarburi; 15% acidi grassi liberi e derivati; 1-5% propoli; 1% alcoli; 1-2% acqua. La cera d’api, conosciuta fin dall’antichità per le sue innumerevoli proprietà. È ricca di Vitamina A e racchiude proprietà emollienti, idrorepellenti, protettive, battericide, antisettiche e cicatrizzanti, viene impiegata in vari settori.

CONSIGLI di utilizzo della Cera d’api

Per un uso officinale la cera d’api può essere utilizzata per via interna (favo di miele) e  per via esterna (prodotti per il corpo e aromaterapia). La cera è ampiamente utilizzata nei percorsi meditativi e di aromaterapia. La cera d’api è un prodotto completamente naturale che permette di creare candele dal dolce profumo di miele e propoli; è naturalmente aromatica e crea una piacevole atmosfera. In aromaterapia le candele in cera d’api sono utilizzate come equilibrante ed armonizzante, favoriscono il rilassamento e attenuano le preoccupazioni quotidiane.

Il FAVO di miele

 

Il “Miele in favo” è un miele racchiuso in un favo naturale di cera costruito dalle api. È un prodotto 100% naturale dall’aroma intenso. Il “vero” miele, autentico e puro così come lo fanno le api. Una volta provato inizierai ad amare il miele in favo, per veri intenditori alla ricerca del gusto autentico.

Le CARATTERISTICHE del Favo di miele

Il miele in favo si presenta come un panetto di cera con i suoi esagoni nei quali è racchiuso il miele. I panetti di favo hanno varie forme e pezzature. Il colore varia dal giallo all’ambra scuro in base al miele racchiuso al suo interno, così come profumo e gusto variano in base alla tipologia di miele. Sicuramente masticare un pezzetto di favo sarà un’esperienza unica; la scioglievolezza del miele e la croccantezza della cera uniti insieme creeranno in bocca sensazioni uniche.

Le PROPRIETA’ del Favo di miele

Mangiando il favo si mangia anche cera, miele, polline e propoli, svolgendo effetto benefico contro bronchiti e sinusiti. Masticare cera d’api aumenta la secrezione di saliva e succhi gastrici facilitando la digestione, contribuisce inoltre al rafforzamento di denti e gengive. La cera a livello gastrico non è digerita ma agisce come agente lubrificante per l’attività intestinale, utile nel trattamento delle coliti spastiche.

CONSIGLI di utilizzo

Il favo viene venduto in panetti e se ne mangia un pezzetto di circa 30-40g al giorno da masticare finché la cera diventa bianca. La cera rimasta si può masticare tipo chewin gum e ingerire oppure gettare.